Risposte social…

Risposte social

 

Premessa; nei miei articoli troverete molti puntini di sospensione, perché così è la vita… Attimi fluttuanti tra una realtà e l’altra, uno spazio temporale dove l’anima si raccoglie in uno spazio intimo, fecondo e creativo…
Potreste trovare anche degli errori durante la lettura, Perché così siamo noi….Esseri perfetti nella loro imperfezione. Non sono scrittrice, ma una persona come tante che ama condividere ciò che la entusiasma e i suoi pensieri…

 

Al giorno d’oggi con la nascita di internet, social media, What’sApp ecc, ci si aspetta che quando una persona scrive, si debba rispondere subito…
La società di oggi, efficiente, programmata e “veloce”, lascia poco spazio all’attesa.
La natura insegna che esistono le stagioni, e che gli alberi non danno frutti tutto l’anno…
Ci sono dei cicli, ma soprattutto dei tempi da rispettare affinché ci regali i suoi preziosi doni.
Cogliere un frutto dall’albero prematuramente potrebbe danneggiarlo…

Che sia così anche per le risposte?

A volte vorrei spegnere il mio “smartphone” per una giornata intera…
Rilassarmi, godere della giornata e assaporare con lentezza quello che accade intorno a me…
Peccato che lavorando appunto spesso on line,non posso permettermi questo lusso.
Questo mi ha fatto riflettere su quanta pressione abbiamo creato nella nostra vita…
Sia chiaro che io debba solo ringraziare l’avvento di internet, social media ecc…
Ma a volte sento la nostalgia del passato mi assale, ricordo ancora le telefonate con il fisso, quando per chiamare una persona, si attendeva
che potesse essere in casa, rispettandone spazi, ma soprattutto orari.
C’era un profondo rispetto in tutto questo.

Oggi la società non ha tempo per attendere…
Deve produrre, continuamente fare…

E a volte noi avremmo bisogno di prendersi quell’ora in più per capire se realmente abbiamo voglia di dire sì ad una proposta, un appuntamento… forse avremmo bisogno di più tempo per poter rispondere con il cuore… Le risposte vanno maturate dentro di se, non vanno spinte, cercate.
A volte, quando ci lasciamo condurre dal flusso della vita arrivano dentro di noi, chiare, limpide, in sintonia con la parte più autentica di noi.
Mi auguro di imparare a creare un equilibrio che possa soddisfare la mia anima e la ma realtà…
La mia generazione (70/80), si è trovata dal nulla a dover “gestire” e prendere confidenza con  un nuovo mondo; internet, smartphone, social media ecc…a destreggiarsi tra queste due realtà;
reale e virtuale…
Non è stato semplice…è un processo che richiede mente sveglia e disciplina per non cadere nella dipendenza!

Forse è arrivato il momento di aspettare, attendere…

e ritornare ad ascoltare il nostro ritmo, il ritmo della nostra saggezza interiore…che lenta e calma ci invita a saper attendere…

Voi cosa ne pensate?

Benedetta

 

 

(Visitato 36 volte, 1 visite oggi)
Benedetta Carradori

Autore: Benedetta Carradori

 

Arteterapeuta, diplomata liceo artistico, stilista e modellista della calzatura, animatrice socio culturale… adoro giocare e sperimentare con le bolle di sapone e lavorare con i bambini. Cosa dire di me…. Sono una persona semplice, creativa e bambina dentro, mi stupisco per ogni cosa, mi piace sperimentare. Nei miei scritti troverete molti puntini di sospensione, perché così è la vita… Attimi di sospensione tra una realtà e l’altra, uno spazio temporale dove l’anima si raccoglie in uno spazio intimo, fecondo e creativo…
Ho tanto da imparare, ma con la mia semplicità e umiltà vorrei raccontarvi in questo blog il mio viaggio- percorso nella scuola Artedo di Verona; Il mio tirocinio, le emozioni, le sensazioni… Buon viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *