LABORATORIO 5/6 MARZO DI DMT CON FEDERICO CAPORALE

Il laboratorio di DMT del 05/06 Marzo condotto da Federico Caporale è stato per me il primo laboratorio della disciplina scelta per il mio percorso formativo. Ha avuto come titolo “Il linguaggio del corpo”. Ovviamente essendo il mio primo laboratorio di DMT le mie sensazioni erano molteplici: curiosità, ansia e anche un pò di paura di non essere magari all’altezza. Al di là di tutto avevo una fortissima emozione e non stavo più nella pelle…contavo i giorni che mi mancavano al laboratorio! Finalmente è arrivato ed io ho avuto il piacere e l’onore di conoscere il docente che già avevo visto al Convegno a Lecce lo scorso Dicembre…è stato indescrivibile…abbiamo iniziato facendo una sorta di riscaldamento di gruppo dove ognuno esternava le proprie sensazioni del momento anche attraverso delle associazioni a cose, animali, emozioni…Io ho chiuso gli occhi ed ho immaginato un foulard che svolazzava leggero, mi sentivo libera e leggera… il Laboratorio è continuato fuori all’aperto con riscaldamento individuale e di gruppo, quindi si è passati alla fondazione del gruppo con esercizi vari anche dividendoci a piccoli gruppi ed esternando graficamente ciò che era uscito fuori nel corso delle due giornate…c’è stato un momento anche di simulazione di un ipotetico laboratorio da parte nostra dove una coppia proponeva un esercizio di riscaldamento e un’altra coppia di allievi proponeva un esercizio di fusione gruppale…poi la prima coppia chiudeva con un esercizio di conclusione e la restituzione grafica del gruppo al laboratorio svolto…Inutile dire quanto sia stata bene, l’emozione finale dei due giorni di laboratorio è stata quando il docente ci ha riportato per un attimo alla condizione iniziale facendoci rimettere in cerchio allo stesso posto dove avevamo iniziato le due giornate facendoci la stessa domanda…io ho richiuso gli occhi e mi sono rivista sempre foulard che viaggiava ad una velocità di 150 km/h libero da tutto e da tutti, esiste solo lui che prende le forme che vuole plasmandosi solo ed esclusivamente al vento che lo accompagna…ecco, così mi sono sentita, ed è così che ogni volta affronto le mie giornate di formazione.

(Visitato 114 volte, 1 visite oggi)
Raffaella Pate

Autore: Raffaella Pate

Laureata in Scienze dell’Educazione all’università di Cosenza; lavora come educatrice professionale a Catanzaro all’interno del Centro Clinico San Vitaliano, unico centro in Calabria che si occupa di malattie neuromuscolari degenerative. E’ un lavoro che tocca le corde profonde dell’essere umano, un lavoro che soddisfa nel momento in cui il paziente ti guarda e anche se riesce a muovere solo gli occhi tu capisci che ti sta dicendo GRAZIE…Grazie perchè ci sei, grazie perchè empaticamente ti accosti a lui con umità…anche se il mio GRAZIE va a loro, che sono esempio di vita per me nonostante tutto! Iscritta all’indirizzo di danzamovimentoterapia da ottobre 2015, un percorso appena iniziato e con ancora tanta strada da percorrere, ma con la voglia di scoprire e imparare, mettendo in gioco tutta me stessa, così da potermi donare agli altri con ancora più consapevolezza…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *